Mercoledì, 01 Luglio 2020 10:32

    Colture tropicali: rischi fitosanitari e mezzi di controllo

    Il professor Giancarlo Polizzi - docente di Patologia vegetale all’Università degli Studi di Catania - affronta le principali problematiche che potrebbero riscontrarsi sulle colture tropicali siciliane e sul relativo possibile scenario fitosanitario.


    L’articolo è stato realizzato sulla base della relazione che il professore ha tenuto nel corso della: “Giornata tecnica - Frutticoltura con le specie tropicali e subtropicali in clima Mediterraneo”.

     

    Clicca qui per approfondire la tematica delle malattie biotiche ed abiotiche delle colture tropicali.

     

    Alcune piante esposte durante la Giornata tecnica della "Frutticoltura con le specie tropicali e subtropicali in clima mediterraneo: ricerca e trasferimento"


    Malattie a rischio di introduzione in italia

    Diverse sono le malattie a rischio di introduzione in Italia, a causa soprattutto della non autosufficienza della Sicilia nella produzione delle piante, che per questo è costretta ad importare dalla Spagna. In particolare, per quanto riguarda la coltura del mango si segnala la “Malformazione fiorale” in grado di determinare perdite di produzione sino al 75%.

     

    Negli areali in cui è stata già riscontrata la presenza della malattia, è stata certificata un’ampia variabilità genetica e morfologica delle varie specie di Fusarium mangiferae. La specie a cui si rivolge maggior attenzione nel nostro Paese è la F. tupiense, problematica già molto diffusa in Spagna. 

     

    Un’altra possibile minaccia è data dal fungo ascomicete Raffaelea lauricola, fonte alimentare del coleottero rosso ambrosia, vettore dello stesso patogeno. Desta preoccupazione, vista l’importazione di giovani piante, la possibile introduzione in Italia del coleottero ambrosia (Enwallacea fornicatus) una nuova specie molto invasiva in grado di trasportare 3 funghi simbionti: Fusarium enwallaceae, Graphium sp. e Acremonium sp.

     

    Malattie biotiche e mezzi di lotta

    Ad oggi, nonostante le numerose problematiche a livello fitosanitario, non abbiamo prodotti autorizzati su mango e avocado. È necessario, pertanto avanzare istanza di autorizzazione di prodotti fitosanitari su queste colture tropicali da parte di un portatore di interesse individuabile all’interno di associazioni, Organizzazioni agricole o Enti locali.

     

    Conclusioni

    Alla luce delle considerazioni fatte fin qui e nel precedente articolo è evidente che lo sviluppo delle colture tropicali non può avvenire in modo sconsiderato. Non si può prescindere dall’individuazione delle aree vocate per questo tipo di fruttifere, risulta pertanto fondamentale lo studio delle caratteristiche pedoclimatiche per la scelta delle colture e delle varietà da impiantare.

     

    Rivolgersi a tecnici specializzati, capaci di gestire al meglio gli impianti è necessario per i produttori. L’accrescimento delle piante dipende da tante variabili che devono essere governate nel migliore dei modi per consentire uno sviluppo armonico del comparto delle tropicali in Sicilia.

    © Fruit Communication Srl.
    Tutti i diritti riservati.

    Iscrizione al Registro della Stampa presso il Tribunale di Bari n° 723/12 del 22/03/12
    Fruit Communication Srl | Sede legale Via Noicàttaro nc - Rutigliano (BA) | Partita IVA 07969090724
    Alcuni contenuti pubblicati possono essere rielaborati da feed rss forniti pubblicamente da altri siti. Alcune foto potrebbero essere prese dal web e ritenute di dominio pubblico. I proprietari contrari alla pubblicazione possono contattare la redazione scrivendo a info@fruitjournal.com e chiederne la rimozione.

    Cerca