Venerdì, 26 Giugno 2020 10:43

    Ismea: i prezzi delle drupacee

    La terza settimana di giugno i listini per la frutta tipica della stagione estiva hanno mostrato una generale flessione.

     

    Per il comparto delle drupacee tale andamento è frutto sia del fisiologico incremento dell'offerta sui mercati sia di consumi che a causa del persistere di condizioni climatiche instabili stentano a decollare.

     

    Ultime settimane di commercializzazione per le fragole giunte ormai a fine campagna. In progressivo assottigliamento le disponibilità per le ciliegie agevolmente cedute solo in presenza di un profilo qualitativo ottimale.

     

    Ciliegie: volge a termine la campagna di commercializzazione del prodotto nelle aree vocate del barese. Gli ultimi quantitativi di Ferrovia immesse sul circuito commerciale solo in presenza di uno standard qualitativo apprezzabile sono state scambiate sulla base di quotazioni in incremento. Diversa la situazione per la produzione modenese il cui collocamento è proseguito in un contesto di generale interesse  e sulla base di quotazioni stabili o in rialzo grazie all'elevato livello qualitativo presentato. Si confermano in netto calo invece i listini nell'areale casertano e napoletano, dove l'insorgenza di problematiche qualitative, a seguito delle piogge delle precedenti settimane hanno limitato le vendite. Analogo andamento nell'areale veronese con listini in flessione a fronte di un profilo qualitativo non sempre adeguato.

     

    Albicocche: in fisiologico aumento l'offerta sui mercati per l'estendersi e l'intensificarsi delle operazioni di raccolta anche alle diverse varietà.  Sotto il profilo commerciale il mercato questa settimana non è apparso particolarmente brillante. Le disponibilità avviate sul circuito distributivo sia interno che estero non hanno riscosso particolare interesse da parte della domanda in considerazione di consumi che a causa del perdurare di condizioni climatiche instabili sono risultati rallentati. I prezzi sulle differenti piazze monitorate hanno pertanto  mostrato una generale flessione. Solo negli areali Emiliano Romagnoli una produzione nel complesso particolarmente limitata unitamente ad una discreta richiesta ha permesso alle quotazioni di attestarsi sugli stessi livelli precedentemente acquisiti.

     

    Pesche e Nettarine: si sono intensificate ed estese le operazioni di raccolta del prodotto con quantitativi disponibili per il mercato in fisiologico incremento. Sotto il profilo commerciale, così come per le albicocche, anche per le drupacee in esame l'andamento delle vendite è risultato piuttosto limitato. L'offerta avviata sui mercati non ha riscosso particolare interesse da parte della domanda sia interna che estera in considerazione di consumi che a causa del perdurare di condizioni climatiche instabili  stentano a decollare. I prezzi in generale flessione rispetto alla scorsa settimana si sono confermati in netto incremento su base annua in ragione del minore livello produttivo previsto.

     

    Susine: da questa settimana si è estesa anche ai primi siti produttivi del nord la raccolta del prodotto.  Dalle prime informazioni assunte, così come per le albicocche, la produzione a causa delle gelate primaverili è prevista in forte calo rispetto allo scorso anno. I limitati quantitativi staccati immessi sul mercato sono stati ceduti sulla base di prezzi in netto incremento a quelle di esordio del 2019. Sono proseguite le operazioni di raccolta nell'areale napoletano e laziale con quantitativi che sebbene in incremento risultano ancora contenuti. L'offerta immessa sul circuito distributivo ha riscosso un discreto interesse da parte della domanda con quotazioni che per la merce laziale hanno mostrato una fisiologica flessione.

     

    Clicca qui per leggere i prezzi

     

    Fonte: Ismea Mercati

    Sfoglia l'anteprima

    News Ortofrutta

    • CSO: "DOPO IL BOOM DA LOCKDOWN I CONSUMI DI ORTOFRUTTA SI SONO STABILIZZATI"  Corriere Ortofrutticolo

      Leggi l'articolo
    • NEL POST COVID I CONSUMATORI CERCANO ANCORA DI PIÙ ORTOFRUTTA ITALIANA E LOCAL. SALUTISMO FATTORE CHIAVE  Corriere Ortofrutticolo

      Leggi l'articolo
    • Ortofrutta, un italiano su due aumenterà i consumi in futuro  Italiafruit News

      Leggi l'articolo

    News Agricoltura

    • La città solo sfiorata Disagi nelle frazioni Agricoltura martoriata  il Resto del Carlino

      Leggi l'articolo
    • Agricoltura e ambiente: 2 milioni di euro per l'apicoltura italiana dalle Politiche Agricole  WineNews

      Leggi l'articolo
    • Agricoltura, Tartaglione e Spena al Campus Peroni: "Filiera birra è grande opportunità"  Il Quotidiano del Molse

      Leggi l'articolo

    © Fruit Communication Srl.
    Tutti i diritti riservati.

    Iscrizione al Registro della Stampa presso il Tribunale di Bari n° 723/12 del 22/03/12
    Fruit Communication Srl | Sede legale Via Noicàttaro nc - Rutigliano (BA) | Partita IVA 07969090724
    Alcuni contenuti pubblicati possono essere rielaborati da feed rss forniti pubblicamente da altri siti. Alcune foto potrebbero essere prese dal web e ritenute di dominio pubblico. I proprietari contrari alla pubblicazione possono contattare la redazione scrivendo a info@fruitjournal.com e chiederne la rimozione.

    Cerca