Mercoledì, 13 Marzo 2019 11:59

    Il diserbo dell’olivo secondo Belchim

    Controllare le infestanti è da sempre una pratica che richiede grande attenzione da parte dell’olivicoltore, tanto nel passato, quando esistevano ben poche alternative chimiche di controllo, quanto oggi, in un’epoca in cui le tecnologie sono sempre più affinate.

    In quest’ottica l’olivicoltore moderno può adesso contare su due nuove soluzioni: Chikara 25 WG® e Chikara Duo®.

    Chikara 25 WG®, a base di flazasulfuron 25%, è un erbicida di pre-emergenza delle infestanti che agendo sullo sviluppo dei germinelli ne impedisce la fuoriuscita dal terreno, mantenendo questo libero da malerbe per un periodo di 3-6 mesi dall’applicazione.

    Il suo uso è particolarmente indicato per il controllo di erbe di difficile controllo, quali ad esempio Lolium spp., Conyza spp., Malva spp. e Portulaca spp.
    Va applicato a fine inverno su terreno preferibilmente libero da infestanti e può anche essere miscelato con sostanze attive sistemiche di post-emergenza precoce per un efficace controllo durante i primi stadi di sviluppo delle malerbe.

    Chikara Duo® è la naturale evoluzione del Chikara 25 WG®. È una miscela pronta all’uso di flazasulfuron 0,67% e glifosate 28,8% che, grazie al sinergismo delle due molecole presenti, completa lo spettro d’azione sulla maggior parte delle più comuni infestanti dell’oliveto.

    Per le sue caratteristiche, il prodotto va applicato in post-emergenza precoce delle infestanti (sviluppo massimo: 10 cm) alla dose di 3 kg/ha. Si verificano, pertanto, due fenomeni: flazasulfuron, molecola sistemica e residuale, agisce sia sulle infestanti emerse che sui semi in via di germinazione, determinando un controllo delle malerbe per un periodo pari a 3-6 mesi; glifosate, sostanza attiva sistemica non residuale, sinergizza l’azione del flazasulfuron e ne completa lo spettro d’azione sulle infestanti emerse.

    In tale maniera, con un solo trattamento all’anno, si ottiene un’efficacia diserbante totale anche verso le malerbe più difficili e di sostituzione.

    Questo, naturalmente, ha un impatto anche sulla sostenibilità economica dell’azienda la quale, ottenendo un controllo duraturo delle erbe infestanti, può ottimizzare le lavorazioni e risparmiare sul costo della manodopera.

    Prodotti Fitosanitari Autorizzati dal Ministero della Salute. Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell’uso leggere sempre l’etichetta e le informazioni sul prodotto con particolare attenzione alle prescrizioni supplementari, ai pittogrammi e alle frasi di pericolo per uso sicuro del prodotto.

     

    Comunicazione a cura di: Belchim crop protection

    Sfoglia l'anteprima

    News Ortofrutta

    • Sacchetti riutilizzabili per ortofrutta  Polimerica.itIn fase di introduzione nei 3.200 punti vendita tedeschi della catena Lidl per ridurre i consumi di plastiche monouso.

      Leggi l'articolo
    • Ortofrutta ostaggio dei piccoli  Italia OggiSono i micro produttori anonimi a fare i prezzi. Al ribasso.

      Leggi l'articolo
    • Ortofrutta, "Prezzi di pesche e nettarine dimezzati, crisi senza precedenti"  CesenaToday"Non è solo un rischio. Le aziende frutticole della Regione abbandoneranno presto la produzione se non diamo loro un fattivo supporto". L'allarme arriva dal ...

      Leggi l'articolo

    News Agricoltura

    • Meeting Rimini: presente e futuro agricoltura passa anche attraverso nuove tecnologie  TodayRoma, 21 ago. (Labitalia) - Il presente e il futuro dell'agricoltura passa anche attraverso le nuove tecnologie, Internet, le criptovalute, l'innovazione. La cosa ...

      Leggi l'articolo
    • Sicilia, finanziati 1.625 progetti per giovani agricoltori - AgriUE  Agenzia ANSAPALERMO - La Regione Siciliana assegna 260 milioni di euro ai giovani agricoltori. E' giunta, infatti, al traguardo una delle misure più attese del Programma di ...

      Leggi l'articolo
    • Coldiretti, entro il 2050 grave innalzamento del mare e danni all'agricoltura  Il Messaggero(Teleborsa) - L'innalzamento dei livelli del mare e il conseguente riversarsi dell'acqua salata nella terra sta costringendo all'abbandono dell'attività agricola.

      Leggi l'articolo

    © Fruit Communication Srl.
    Tutti i diritti riservati.

    Iscrizione al Registro della Stampa presso il Tribunale di Bari n° 723/12 del 22/03/12
    Fruit Communication Srl | Sede legale Via Noicàttaro nc - Rutigliano (BA) | Partita IVA 07969090724
    Alcuni contenuti pubblicati possono essere rielaborati da feed rss forniti pubblicamente da altri siti. Alcune foto potrebbero essere prese dal web e ritenute di dominio pubblico. I proprietari contrari alla pubblicazione possono contattare la redazione scrivendo a info@fruitjournal.com e chiederne la rimozione.

    Cerca