Martedì, 09 Ottobre 2018 10:00

    Sos cimice asiatica

    Sono ovunque. Sui vetri delle finestre, sui muri delle case.

    Si spingono fin dentro le abitazioni. E per l’agricoltura stanno rappresentando un vero e proprio flagello, con perdite fino al 100 per cento dei raccolti. Sono le cimici asiatiche, insetti protagonisti di una vera e propria invasione, in questi giorni, soprattutto nelle  città e nell’Alto Vicentino. Danni ingenti per le coltivazioni di mele, pere, pesche, soia e granturco. L'allarme di Confagricoltura Vicenza: «Un problema enorme».

     «Ci aspettiamo altre annate difficili in quanto, al momento, non c'è una soluzione - spiega il presidente di Confagricoltura Vicenza Enrico Pizzolo -. Si sta pensando all'inserimento nell'ambiente di un insetto antagonista, ma il percorso appare molto complicato, si rischia di creare un problema di incompatibilità». 

    Com'è fatta una cimice asiatica
    Il colore di un cimice asiatica è marmorizzato grigio-marrone, la sua lunghezza è compresa tra 1,2 e 1,7 centimetri. La cimica asiatica ha ali anteriori dure e coriacee e sulla parte apicale membranosa ha delle striature. In fase di sviluppo però la cimice asiatica è rossa e gialla con striature nere.

    Cimici asiatiche in Italia, dove e perché sono pericolose
    La cimice asiatica in Italia vive dove può trovare un clima mite, in particolare nelle Regioni del nord, ma non disdegna la Toscana. L'insetto, considerato ‘infestante', si nutre dei frutti delle culture frutticole, in particolare pesche, fagioli, ciliegie, soia, mais, uva, girasoli e molti altro. La sua saliva è ciò che la rende dannosa poiché provoca reazioni biochimiche nei frutti i cui tessuti vanno incontro a necrosi, e che si deformano e perdono qualità.

    Cimice asiatica e autunno, arriva l'invasione
    Di cimice asiatica però tutti noi sentiamo parlare per lo più con l'arrivo dell'autunno, quando le temperature scendono. Con il freddo infatti le cimici asiatiche tendono a radunarsi in grandi gruppi in zone più asciutte, come ad esempio gli edifici (che siano le nostre case o capannoni). Ecco dunque che può capitare di esserne letteralmente invasi.

    Le cimici asiatiche sono pericolose per l'uomo?
    Le cimici asiatiche non solo pericolose per la nostra salute nel senso che non ci pungono né mordono, sono considerate però un rischio fitosanitario proprio perché pericolose per le piante.

     

    Fonte: ilgiornaledivicenza.it/  scienze.fanpage.it

    Sfoglia le riviste

    News Ortofrutta

    • Coldiretti e la criminalità in tavola: c'è pure l'ortofrutta  Italiafruit NewsDalla mozzarella sbiancata con la soda al pesce vecchio rinfrescato con un “lifting” al cafados, dalla carne dei macelli clandestini di animali rubati al pane cotto ...

      Leggi l'articolo
    • Francia: Carrefour offre ortofrutta biologica di stagione  Freshplaza.itCarrefour è sempre impegnato nel fornire ai propri clienti le migliori frutta e verdura. Ma, ancora meglio, se i prodotti sono biologici e stagionali. Da settembre ...

      Leggi l'articolo
    • Tir carico di ortofrutta avvolto dalle fiamme, paura sulla provinciale  LeccePrimaMONTERONI DI LECCE – Il fuoco ha divorato tutto. Cabina, cassone, cassette di legno colme di ortaggi e frutta. L'incendio è stato di tali dimensioni, da tenere ...

      Leggi l'articolo

    News Agricoltura

    • Ravenna, agricoltura: il 94% è a termine, extracomunitari solo 1 su 4  Corriere RomagnaE' la provincia con la maggiore incidenza di lavoratori del comparto in Emilia Romagna: sono il 18,9% di quelli regionali.

      Leggi l'articolo
    • L'agricoltura molisana langue nel silenzio delle organizzazioni agricole  La Nuova Gazzetta MolisanaL'agricoltura molisana langue. Nel silenzio delle organizzazioni agricole del settore. Né Coldiretti né Cia hanno mostrato reazione al dramma che sta vivendo ...

      Leggi l'articolo
    • Agricoltura 4.0 scelta in Italia dal 22% delle aziende  Meteo WebNegli ultimi tre anni il 22% delle aziende italiane ha investito in strumenti per l'agricoltura 4.0.

      Leggi l'articolo

    © Fruit Communication Srl.
    Tutti i diritti riservati.

    Iscrizione al Registro della Stampa presso il Tribunale di Bari n° 723/12 del 22/03/12

    Fruit Communication Srl | Sede legale Via Noicàttaro nc - Rutigliano (BA) | Partita IVA 07969090724

    Alcuni contenuti pubblicati possono essere rielaborati da feed rss forniti pubblicamente da altri siti. Alcune foto potrebbero essere prese dal web e ritenute di dominio pubblico. I proprietari contrari alla pubblicazione possono contattare la redazione scrivendo a info@fruitjournal.com e chiederne la rimozione.

    Cerca