Venerdì, 08 Giugno 2018 09:38

    Frutta estiva, aumenta la disponibilità, i prezzi scendono

     i listini per le specie frutticole primaverili estive hanno evidenziato una flessione da ritenersi del tutto fisiologica in funzione delle aumentate disponibilità.

    Actinidia: è giunta a termine la campagna di commercializzazione per il kiwi. I limitati quantitativi di prodotto esitati sui mercati solo in presenza di uno standard qualitativo ancora soddisfacente sono stati regolarmente ceduti sulla base di quotazioni stabili. Solo nel forlivese l'immissione sul circuito commerciale di esigue quote di merce dal calibro più sostenuto ha permesso ai listini di beneficiare di rialzi.

    Fragole: la settimana per le fragole si  è conclusa con un ulteriore ridimensionamento dei listini da imputare in particolar modo all'uscita dai mercati  del prodotto salernitano. Sono proseguite regolarmente negli areali del Nord della penisola le operazioni di raccolta del prodotto. La merce che nel complesso ha continuato a mostrare un adeguato profilo qualitativo immessa sul circuito commerciale è stata oggetto di una costante richiesta. Ciò ha permesso il fluido svolgimento degli scambi sulla base di quotazioni stabili fatta eccezione per il prodotto forlivese i cui corsi hanno mostrato una flessione. Sempre più avanzata la raccolta nel metapontino. L'offerta che non sempre ha mostrato un profilo qualitativo apprezzabile in termini di shelf life immessa sui mercati ha risentito della maggiore presenza di merce proveniente dagli areali produttivi settentrionali. In tale contesto le contrattazioni concluse si sono svolte sulla base di quotazioni in fisiologica flessione.

    Albicocche: si sono intensificate nel metapontino le operazioni di raccolta del prodotto con quantitativi in ulteriore incremento. L'offerta dal soddisfacente profilo qualitativo sia in termini di calibro che per proprietà organolettiche immessa sul mercato ha incontrato l'interesse della domanda. In tale contesto le contrattazioni concluse si sono svolte agevolmente e sulla base di quotazioni che sebbene in fisiologica flessione rispetto alla precedente settimana si confermano in netto rialzo su base annua.

    Pesche e Nettarine: a partire da questa settimana le operazioni di raccolta si sono estese agli areali precoci calabresi. I primi stacchi esitati sul mercato dall'apprezzabile profilo qualitativo anche in considerazione di una produzione inferiore a quella attesa sono stati agevolmente  ceduti sulla base di quotazioni di esordio che si sono attestate su valori superiori a quelli raggiunti nella precedente campagna di commercializzazione.  Si sono intensificate nell'arco metapontino le operazioni di raccolta con quantitativi in progressivo incremento. L'offerta avviata sui mercati è stata oggetto di una buona richiesta cui ha contribuito il favorevole andamento climatico che ha  favorito i consumi. In tale contesto le vendite concluse si sono svolte agevolmente e sulla base di quotazioni in fisiologica flessione.

    Ciliegie: in pieno svolgimento l'attività di raccolta in tutti i principali bacini produttivi. Si sono intensificate ed estese ad altre varietà dure le operazioni di raccolta negli areali produttivi del modenese. L'offerta che ha continuato a mostrare un soddisfacente profilo qualitativo anche in considerazione di una minore produzione attesa immessa sul mercato è stata oggetto di una agevole attività di scambio conclusasi sulla base di quotazioni in fisiologica flessione. Sulla base di prezzi cedenti si sono svolte le vendite anche nel veronese dove si registra un incremento dei quantitativi di merce interessati da  problematiche qualitative   legate alla spaccatura dei frutti. Nel polo produttivo barese l'innalzamento termico registrato in settimana ha accelerato il processo di maturazione dei frutti e spinto le operazioni di raccolta. All'incremento dell'offerta non è corrisposta una adeguata attività della domanda cui ha contribuito la presenza sui mercati di merce di provenienza estera (Turchia) esitata a prezzi concorrenziali verso la quale si è rivolta la domanda. Ciò unitamente a problematiche qualitative legate alla shelf life del prodotto ha indotto gli operatori del settore a rivedere i listini in netto calo al fine di incentivare le vendite. 

    Consulta i dati cliccando qui

     

    Fonte: ISMEA

    Sfoglia l'anteprima

    News Ortofrutta

    • Giovane trader ortofrutta  Freshplaza.it

      Leggi l'articolo
    • Focus GDO, i grandi temi del reparto ortofrutta a confronto  Myfruit.it

      Leggi l'articolo
    • L'ortofrutta di marca, presente e futuro di Pizzoli  Italiafruit News

      Leggi l'articolo

    News Agricoltura

    • Regione Calabria: pubblicati gli esiti della consulta sulla Politica agricola comune 2021/2027  Stretto web

      Leggi l'articolo
    • Lavoro, boom agricoltura: in Liguria servono mille professionisti specializzati  Genova24.it

      Leggi l'articolo
    • Emilia-Romagna, Baviera e Brandeburgo: "Insieme per una Politica agricola comune più vicina ai territori"  Regione Emilia Romagna

      Leggi l'articolo

    © Fruit Communication Srl.
    Tutti i diritti riservati.

    Iscrizione al Registro della Stampa presso il Tribunale di Bari n° 723/12 del 22/03/12
    Fruit Communication Srl | Sede legale Via Noicàttaro nc - Rutigliano (BA) | Partita IVA 07969090724
    Alcuni contenuti pubblicati possono essere rielaborati da feed rss forniti pubblicamente da altri siti. Alcune foto potrebbero essere prese dal web e ritenute di dominio pubblico. I proprietari contrari alla pubblicazione possono contattare la redazione scrivendo a info@fruitjournal.com e chiederne la rimozione.

    Cerca