Mercoledì, 20 Marzo 2019 08:21

    Vigna&Olivo2019 - Focus su olivo ad Andria, il 21 marzo

    Tutto pronto per il secondo incontro di "Vigna & Olivo 2019" dedicato all’olivo e alla filiera olivicola.

    Dopo il successo del primo appuntamento dedicato alla vite, giovedì 21 marzo è di scena l'olivicoltura ad Andria(BT) alle ore 16:00 presso l’ Hotel “l’ Ottagono”, il comparto olivicolo che chiuderà la settima edizione dell'iniziativa.

    Anche in questo secondo appuntamento è previsto un ricco palinsesto con relatori protagonisti di un comparto strategico per il territorio. Verranno dunque affrontate tematiche di stretta attualità come le emergenze Xylella e gelate che stanno mettendo a dura prova l’ olivicoltura pugliese, le innovazioni legate all’olivicoltura di precisione, gli strumenti innovativi nella difesa fitosanitaria (anche per il controllo del insetto vettore della Xylella) e nella fertilizzazione per una gestione tecnica della coltura più efficiente e sostenibile (clicca qui per leggere l'articolo sui corsi di potatura dell'ulivo a vaso policonico in partenza).

    Organizzato dall'Associazione Vento di Maestrale, con co-organizzazione e il patrocinio dell'Ordine dei dottori agronomi e dottori forestali della provincia di Bari, del Collegio dei periti agrari e dei periti agrari laureati di Barletta-Andria-Trani, dell'Associazione regionale pugliese tecnici e ricercatori in agricoltura,Arptra, Università degli Studi di Bari, Rete Gas Puglia - Gruppi di acquisto solidale, l'evento è rivolto alle aziende, ai tecnici professionisti e addetti ai lavori del comparto olivicolo-oleario.

    Si entrerà  nel vivo dei lavori con Elia Pellegrino, vicepresidente Aifo, Associazione italiana frantoiani oleari, e l'intervento "Emergenze Xylella e gelate: c'è un'olivicoltura che non si arrende" che tratterà argomenti di stretta attualità inerenti alle emergenze Xylella e gelate che hanno colpito pesantemente l'olivicoltura pugliese mettendo in crisi l'intero comparto.

    A seguire, “Nuova olivicoltura: la gestione di precisione” sarà l’argomento trattato dal prof. Salvatore Camposeo, del dipartimento di Scienze agroambientali e territoriali dell'Università degli studi di Bari, che affronterà la tematica legata all'innovazione di supporto all'olivicoltura. Infine si parlerà de “Le novità per la fertilizzazione dell'oliveto”, e di “Parassiti e malattie dell'olivo: soluzioni per la difesa integrata e biologica”.

    L'ingresso all'evento è gratuito e sono previsti Crediti formativi professionali per gli iscritti agli Ordini dei dottori agronomi e dottori forestali e al Collegio dei periti agrari e dei periti agrari laureati.

    Leggi il programma completo qui sotto

     

    Autore: Comunicato stampa 

     

    Sfoglia l'anteprima

    News Ortofrutta

    • Cimice asiatica, l’Italia chiede alla Ue misure straordinarie per i produttori di ortofrutta: “Ha…  Il Fatto Quotidiano

      Leggi l'articolo
    • Zeropack a Fruit Attraction con i primi imballaggi per ortofrutta in PHA  Fruitbook Magazine

      Leggi l'articolo
    • Ecco le coordinatrici regionali delle Donne dell'Ortofrutta  Italiafruit News

      Leggi l'articolo

    News Agricoltura

    • Energia dalle onde e agricoltura smart al top dell'innovazione Ue - Scienza & Tecnica  Agenzia ANSA

      Leggi l'articolo
    • Agricoltura: in arrivo 5,6 mln di euro  Agenzia ANSA

      Leggi l'articolo
    • Clima: Enea, da cambiamenti danni agricoltura per 30mln - Terra & Gusto  Agenzia ANSA

      Leggi l'articolo

    © Fruit Communication Srl.
    Tutti i diritti riservati.

    Iscrizione al Registro della Stampa presso il Tribunale di Bari n° 723/12 del 22/03/12
    Fruit Communication Srl | Sede legale Via Noicàttaro nc - Rutigliano (BA) | Partita IVA 07969090724
    Alcuni contenuti pubblicati possono essere rielaborati da feed rss forniti pubblicamente da altri siti. Alcune foto potrebbero essere prese dal web e ritenute di dominio pubblico. I proprietari contrari alla pubblicazione possono contattare la redazione scrivendo a info@fruitjournal.com e chiederne la rimozione.

    Cerca