Giovedì, 19 Luglio 2018 07:59

    La mosca della noce

    La Rhagoletis completa appartiene alla famiglia delle Tephritidae. La mosca adulta, lunga circa 4- 8 mm, ha dimensioni simili ad una mosca domestica. Il corpo varia tra il giallastro ed il biancastro e presenta strisce marroni.

    Biologia
    Le ali sono trasparenti, con 3 bande nere parallele che all’apice presentano una V. La mosca delle noci compie solo una generazione l’anno. Lo svernamento avviene nel terreno, sottoforma di pupa. Gli adulti sfarfallano da metà giugno fino a settembre. Il picco di farfallamento avviene in giugno.

    La deposizione delle uova da parte delle femmine avviene in gruppi, in una cella scavata sotto l’epidermide del mallo. Le uova schiudono dopo circa 5 giorni. Le larve, che si sviluppano sono di colore giallobiancastro e si nutrono del mallo, il quale diventa molle e vischioso ed infine diventa nero. Un singolo mallo può essere attaccato da più di 25 larve. Dopo essersi nutrite per 3 – 5 settimane, le larve raggiungono la maturità, e abbandonano il frutto lascianosi cadere al suolo dove si impupano. La generazione successiva si sviluppa nell’estate dell’anno seguente, sebbene alcune pupe possano rimanere nel terreno anche per 2 anni.

    Sintomi
    Sono riconoscibili sui frutti immaturi le punture della mosca. La polpa e la buccia del mallo iniziano a marcire in concomitanza con l’attività trofica delle larve di Rhagoletis e si colora di nero. La consistenza della polpa diminuisce ed infine secca. Occasionalmente, nei frutti infestati ospitano anche larve di mosca di altre specie. Questi decompositori secondari vengono attirati dai malli in decomposizione. Una massiva infestazione può provocare il cambiamento di colore e l’avvizzimento dei gherigli delle noci. Ciò causa consistenti perdite nel raccolto ed una diminuzione della qualità. La sensibilità alla Rhagoletis completa dipende fortemente dalle varietà di noce. Le varietà precoci sono più sensibili all’infestazione, quelle tardive sono in generale meno sensibili.

    Possibilità di confusione

    L’infestazione da mosca della noce viene spesso confusa con i sintomi causati da attacchi fungini come ad esempio : la Marssonina che provoca sulle foglie la comparsa di macchie rossastre o da malattie di origine batterica (batteriosi del noce); entrambe queste malattie provocano gli annerimenti della buccia del mallo. Prevenzione e misure di lotta Al momento non è ammesso alcun prodotto fitosanitario per la lotta diretta contro la mosca della noce.

    E’ noto, però, che alcuni prodotti che sono ammessi per la lotta della seconda generazione della carpocapsa del melo, come per esempio i prodotti Thiacloprid o Spinosad, hanno buoni effetti anche contro la mosca della noce. Dunque la rimozione dei frutti infestati rappresenta una significativa misura preventiva. Frutti caduti al suolo devono essere subito eliminati per impedire che le larve escano dalla noce e si possano impupare nel terreno. Una misura simile è la copertura del suolo con teli sotto gli alberi, cosicché le larve non possano impuparsi e svernare nel terreno.

    Un’altra possibilità è quella di appendere trappole cromotropiche. Esse devono essere posizionate durante il periodo di volo della mosca della noce, ovvero da metà giugno a settembre, cosicché una parte delle mosche adulte di Rhagoletis completa possa essere catturata e dunque possa essere una consistente riduzione della densitá di popolazione.

     

    Fonte: provincia.bz.it

    Sfoglia le riviste

    News Ortofrutta

    • Ortofrutta: attenzione al rispetto delle norme di commercializzazione  Freshplaza.itIl rispetto delle norme di commercializzazione non solo permette di evitare sanzioni, ma rappresenta anche uno strumento importante di informazione per i ...

      Leggi l'articolo
    • Infia, il matrimonio perfetto tra ortofrutta e confezioni  Italiafruit NewsGli alimenti belli e preziosi si sposano con confezioni ricche e gradevoli. Ma, ancora di più, prodotti delicati e deperibili, come gli ortofrutticoli, necessitano di ...

      Leggi l'articolo
    • Ortofrutta: Italmercati, invitiamo Mipaaft a riprendere Tavolo - Istituzioni  ANSA.itROMA- "Chiediamo al Mipaaft di riprendere quanto prima il lavoro sul tavolo dell'ortofrutta che e' stato riavviato qualche settimana fa" e inoltre "chiediamo anche ...

      Leggi l'articolo

    News Agricoltura

    • L'agricoltura biologica è dannosa per il clima?  Le Scienze Web NewsL'agricoltura biologica sembrerebbe alterare molto di più il clima rispetto a quella convenzionale a causa delle maggiori aree di terreno richieste.

      Leggi l'articolo
    • Ritardi sul sostegno all'agricoltura pugliese, interviene Confagricoltura Bari-Bat  CoratoVivaSulle polemiche che hanno riguardato nei giorni scorsi i ritardi nazionali e regionali circa azioni da approntare a sostegno all'agricoltura pugliese, interviene ...

      Leggi l'articolo
    • Agricoltura, vice-ministra Ucraina in Alto Adige. "Possibile collaborazione con Laimburg"  La Voce di BolzanoOlga Trofimtseva, vice-ministra delle politiche agricole e alimentari dell'Ucraina, è in visita in questi giorni in Alto Adige. Il 14 dicembre, assieme all'assessore ...

      Leggi l'articolo

    © Fruit Communication Srl.
    Tutti i diritti riservati.

    Iscrizione al Registro della Stampa presso il Tribunale di Bari n° 723/12 del 22/03/12

    Fruit Communication Srl | Sede legale Via Noicàttaro nc - Rutigliano (BA) | Partita IVA 07969090724

    Alcuni contenuti pubblicati possono essere rielaborati da feed rss forniti pubblicamente da altri siti. Alcune foto potrebbero essere prese dal web e ritenute di dominio pubblico. I proprietari contrari alla pubblicazione possono contattare la redazione scrivendo a info@fruitjournal.com e chiederne la rimozione.

    Cerca