Giovedì, 12 Luglio 2018 15:53

    USA regole meno stringenti per il biologico, protestano i produttori

    Biologico a rischio negli USA di Trump a causa delle nuove norme meno restrittive per il settore introdotte dall’USDA, il Dipartimento dell’Agricoltura degli Stati Uniti d’America.

    I produttori protestano prevedendo degli effetti negativi conseguenti alle regole meno stringenti che andrebbero ad allargare l’insieme delle aziende i cui prodotti potrebbero essere appellati come biologici.

    Un regolamento stringente, nel caso del biologico, non è limitante ma, anzi, risulta la ragion d’essere del settore, la chiave per la creazione di un rapporto di fiducia coi consumatori. Questa la posizione dei produttori biologici degli Stati Uniti in risposta alle nuove regolamentazione per il settore introdotte lo scorso marzo. Quest’ultime sono solo l’ultimo esempio delle revisioni normative messe in atto dall’amministrazione Trump, atte a favorire la crescita dell’industria nazionale. L’effetto diretto di queste nuove regole sarebbe un allargamento del bacino dei prodotti che potrebbero essere per legge, definiti, biologici.

    Ma i produttori non ci stanno, dal momento che una distensione dei regolamenti vedrebbe la scesa in campo nel settore anche di aziende votate ad una produzione industriale, a discapito delle piccole realtà indipendenti. Ma una reazione è già pronta per essere messa in atto: una definizione autonoma da parte dei produttori biologici di regole e limitazioni che verrebbero raccolte sotto il nome di Real Organic Project. Una denominazione pensata per permettere al consumatore di riconoscere i prodotti «veramente» biologici su scaffali sempre più pieni di alimenti definiti biologici solo grazie alla nuova normativa in versione light.

     

    Fonte: innaturale.com

    Sfoglia le riviste

    News Ortofrutta

    • Ortofrutta: attenzione al rispetto delle norme di commercializzazione  Freshplaza.itIl rispetto delle norme di commercializzazione non solo permette di evitare sanzioni, ma rappresenta anche uno strumento importante di informazione per i ...

      Leggi l'articolo
    • Infia, il matrimonio perfetto tra ortofrutta e confezioni  Italiafruit NewsGli alimenti belli e preziosi si sposano con confezioni ricche e gradevoli. Ma, ancora di più, prodotti delicati e deperibili, come gli ortofrutticoli, necessitano di ...

      Leggi l'articolo
    • Ortofrutta: Italmercati, invitiamo Mipaaft a riprendere Tavolo - Istituzioni  ANSA.itROMA- "Chiediamo al Mipaaft di riprendere quanto prima il lavoro sul tavolo dell'ortofrutta che e' stato riavviato qualche settimana fa" e inoltre "chiediamo anche ...

      Leggi l'articolo

    News Agricoltura

    • L'agricoltura biologica è dannosa per il clima?  Le Scienze Web NewsL'agricoltura biologica sembrerebbe alterare molto di più il clima rispetto a quella convenzionale a causa delle maggiori aree di terreno richieste.

      Leggi l'articolo
    • Ritardi sul sostegno all'agricoltura pugliese, interviene Confagricoltura Bari-Bat  CoratoVivaSulle polemiche che hanno riguardato nei giorni scorsi i ritardi nazionali e regionali circa azioni da approntare a sostegno all'agricoltura pugliese, interviene ...

      Leggi l'articolo
    • Agricoltura, vice-ministra Ucraina in Alto Adige. "Possibile collaborazione con Laimburg"  La Voce di BolzanoOlga Trofimtseva, vice-ministra delle politiche agricole e alimentari dell'Ucraina, è in visita in questi giorni in Alto Adige. Il 14 dicembre, assieme all'assessore ...

      Leggi l'articolo

    © Fruit Communication Srl.
    Tutti i diritti riservati.

    Iscrizione al Registro della Stampa presso il Tribunale di Bari n° 723/12 del 22/03/12

    Fruit Communication Srl | Sede legale Via Noicàttaro nc - Rutigliano (BA) | Partita IVA 07969090724

    Alcuni contenuti pubblicati possono essere rielaborati da feed rss forniti pubblicamente da altri siti. Alcune foto potrebbero essere prese dal web e ritenute di dominio pubblico. I proprietari contrari alla pubblicazione possono contattare la redazione scrivendo a info@fruitjournal.com e chiederne la rimozione.

    Cerca