Lunedì, 14 Maggio 2018 10:48

    Opportunità di sviluppo per il biologico lucano

    Da lunedì 14 sino a venerdì 18 maggio un nuovo ciclo di seminari informativi saranno realizzati in varie zone della Basilicata.

    L’iniziativa nasce dalla considerazione che “il biologico” è oramai esploso all’attenzione dei mercati agroalimentari nazionali ed internazionali. Si nota facilmente, infatti, come grandi marchi della distribuzione o di produzione agroalimentare italiana stiano introducendo nei loro scaffali o listini, prodotti alimentari certificati biologici. Nonostante questa crescita, però, non sempre si registra un aumento delle superfici agricole destinate a queste produzioni.

    La soluzione più semplice che spesso viene adottata dai grandi gruppi per soddisfare la crescita della domanda è l’importazione, in Italia e in Europa, di prodotto biologico estero e/o da paesi terzi. Un vero e proprio peccato poiché materie prime e agroalimentari certificati bio potrebbero essere facilmente prodotti nei nostri territori, naturalmente vocati, ed offrire nuove opportunità di sviluppo, idonee per rivitalizzare la nostra economia agricola e meglio salvaguardare i nostri ambienti.

    Clicca qui per consultare la locandina

    In Basilicata l’agricoltura biologica è praticata, dai dati più recenti del Dipartimento Agricoltura, da 2.548 produttori su 103.184,95 ha di Superficie Totale mentre la SAU (Superficie Agricola Utilizzata) è di 66.923,96 ha. I produttori/trasformatori, cioè i produttori che svolgono attività di trasformazione e confezionamento dei loro prodotti (tramite laboratori aziendali o in conto terzi) sono 68 mentre i preparatori esclusivi (solo trasformazione) sono 131.

    In passato abbiamo avuto numeri più elevati di produttori (nel 2005 si sono superati i 5.000). Sicuramente le scelte imprenditoriali di allora erano dettate dagli incentivi che il PSR metteva a disposizione; nelle scelte attuali, invece, è il mercato che influisce maggiormente.

    Le regole e l’organizzazione che bisogna rispettare e detenere adesso, però, sono più complesse! Per questi motivi l’ALSIA propone degli incontri in diverse realtà della Basilicata, rivolti in primo luogo agli agricoltori con aziende già “in conversione biologica” o che intendono avviarla e, in generale, a tutti quanti volessero saperne di più.

     

    Fonte: Alsia

    Sfoglia le riviste

    News Ortofrutta

    • Sfuso VS confezionato: in che direzione va l'ortofrutta nella GDO?  FoodwebCala ortofrutta sfusa (-5,5% nel 2018). Nielsen: nessun effetto del costo dei 'biosacchetti'  Eco dalle CittàOrtofrutta in Gdo, Nielsen: alto-acquirenti trainano mercato sfuso -2-  Yahoo FinanzaVisualizza copertura completa su Google News

      Leggi l'articolo
    • Ortofrutta, la spesa annua per famiglia è di 315 euro - Terra & Gusto  Agenzia ANSAono soprattutto famiglie medio grandi che vivono al Nord e nel Centro Italia i consumatori che acquistano quantità sopra la media di prodotti ortofrutticoli freschi ...

      Leggi l'articolo
    • I sacchetti bio non hanno influito negativamente sugli acquisti di ortofrutta  Freshplaza.itUn anno fa era l'argomento all'ordine del giorno, poi tutto si è sgonfiato. L'introduzione dei sacchetti biodegradabili non ha per nulla influito sugli acquisti degli ...

      Leggi l'articolo

    News Agricoltura

    • Supremazia agricoltura Bio: mondo universitario contro il decreto  Libertà19 gennaio 2019. E' in discussione al Senato il nuovo decreto legge che riguarda il sostegno all'agricoltura biologica ma il mondo scientifico e universitario sta ...

      Leggi l'articolo
    • Agricoltura, scatta la corsa all’Oscar per i giovani piacentini  Piacenza24Sono quasi 240 le imprese giovanili in agricoltura nel Piacentino (dall'ultimo report di settembre 2018 della Camera di Commercio).

      Leggi l'articolo
    • In Italia l'agricoltura più 'rosa' della Ue - Terra & Gusto  Agenzia ANSACon il 32% di donne a gestire le aziende, l'Italia è uno dei paesi dall'agricoltura più rosa in Europa. Lo dicono i dati Eurostat, riferiti all'anno 2016. Il settore[…]

      Leggi l'articolo

    © Fruit Communication Srl.
    Tutti i diritti riservati.

    Iscrizione al Registro della Stampa presso il Tribunale di Bari n° 723/12 del 22/03/12

    Fruit Communication Srl | Sede legale Via Noicàttaro nc - Rutigliano (BA) | Partita IVA 07969090724

    Alcuni contenuti pubblicati possono essere rielaborati da feed rss forniti pubblicamente da altri siti. Alcune foto potrebbero essere prese dal web e ritenute di dominio pubblico. I proprietari contrari alla pubblicazione possono contattare la redazione scrivendo a info@fruitjournal.com e chiederne la rimozione.

    Cerca